|
 | 
Corsi
 | 
Esami
 | 
 | 
 | 
Home
Chi siamo
Dove siamo
Contatti
Reparto
Laboratorio
Medicina dei viaggi
Corsi e Congressi
Ricerca
Pubblicazioni
Cooperazione
Links utili
Mappa sito

______DEPARTMENT______

______REPARTO & AMBULATORIO______
ALCUNE MALATTIE TROPICALI



Nell’ambito delle patologie legate ai viaggi e alle migrazioni, il Centro per le Malattie Tropicali ha acquisito particolare esperienza (e casistica) riguardo a:

Per maggiori informazioniSCHISTOSOMIASI
La schistosomiasi, o bilharziosi, è causata da elminti trematodi del genere Schistosoma e le diverse specie provocano principalmente patologia a carico dell'intestino (Schistosoma mansoni, Schistosoma mekongi, Schistosoma intercalatum, Schistosoma japonicum) o dell'apparato uro-genitale (Schistosoma haematobium).
E' una parassitosi presente in numerosi paesi in Africa, Sud-Est Asiatico e Sud America. Si trasmette per contatto della cute con forme larvali del parassita presenti in acque infestate.
Si stima che i soggetti interessati siano almeno 240 milioni, con più di 200.000 morti/anno in Africa sub - Sahariana. La malattia nelle sue diverse forme può condurre a morte o provocare gravi danni agli organi interessati (neoplasie, fibrosi epatica, infertilità...).


Per maggiori informazioniMALATTIA DI CHAGAS
E' causata da un emo-protozoo (Trypanosoma cruzi) trasmesso all’uomo principalmente da una cimice (triatomina). La malattia è endemica in America Latina continentale dove si stima colpisca 8 milioni di persone con circa 12.500 morti l’anno, ma casi sono descritti anche in area non endemica. L'infezione non trattata dura tutta la vita e può essere trasmessa attraverso la donazione di sangue, di organi o da madre a figlio. Può interessare anche i viaggiatori che si recano in area endemica, in particolare in occasione di epidemie di trasmissione orale (ingestione di cibo contaminato). In genere asintomatica all’acquisizione, la malattia nel 20-30% colpisce il cuore o il sistema digerente. E’ particolarmente grave nelle forme acute sintomatiche del neonato e nella riattivazione nel soggetto immunodepresso.

La Enfermedad de CHAGAS (Broschure)
Per maggiori informazioniSTRONGILOIDIASI
Questa malattia è una elmintiasi provocata da un nematode, lo Strongyloides stercoralis (e raramente lo Strongyloides fuelleborni). Largamente diffusa in paesi a risorse limitate, (ma sono riportati numerosi casi endemici anche in Paesi non tropicali, tra cui l'Italia), si stima che circa 100 milioni di persone al mondo ne siano affette.
Difficoltà diagnostiche e scarsa attenzione al problema, fanno però presupporre che i dati finora a disposizione sottostimino il numero di paesi e soggetti colpiti. Si trasmette per contatto della cute con il suolo contaminato da deiezioni umane.
L’infezione, che è in grado di persistere a vita nei soggetti colpiti,  non deve essere sottovalutata, data l’elevata mortalità nei soggetti immunocompromessi.


Per maggiori informazioniMALARIA
La malaria è causata da un emo-protozoo del genere Plasmodium, di cui cinque sono le specie di interesse umano (Plasmodium falciparum, Plasmodium vivax, Plasmodium ovale, Plasmodium malariae, Plasmodium knowlesi). Quasi metà della popolazione mondiale vive in aree dove è presente la malaria. La malattia può essere grave e condurre al decesso, per cui diagnosi precoce e trattamento tempestivo sono fondamentali. Si stimano nel 2010 tra i 500.000 e i 900.000 decessi, soprattutto tra i bambini africani.
E’ importante che chi si reca/proviene da aree a rischio di trasmissione (viaggiatori, migranti) sia informato riguardo alla prevenzione e alle caratteristiche della malattia, per sapere quando è indispensabile rivolgersi allo specialista.
FILARIASI
La filariasi umana è un’infestazione da parte di vari elminti, che colpisce più di 150 milioni di persone al mondo, soprattutto in Paesi dell’area tropico-subtropicale. Fa parte delle malattie “neglette” ed ha un forte impatto in termini di disabilità. Nove sono i nematodi conosciuti che provocano la filariasi umana e vengono trasmessi da insetti ematofagi. La filariasi linfatica è causata da Wuchereria bancrofti, Brugia malayi e Brugia timori, elminti che si localizzano nel sistema linfatico provocando danno cronico che porta alla cosiddetta elefantiasi; altre filarie si localizzano nelle cavità sierose (Mansonella perstans e Mansonella ozzardi), mentre le filarie che risiedono nel tessuto sottocutaneo provocano la loiasi (Loa loa) e la cosiddetta cecità dei fiumi o oncocercosi (Onchocerca volvulus).
Reparto
Centro per le Malattie Tropicali e Servizio autonomo di Epidemiologia e Laboratorio per le Malattie Tropicali. Mail: segreteria.malattietropicali@sacrocuore.it
Ospedale classificato ed equiparato Sacro Cuore - Don Calabria Via don A. Sempreboni, 5 - 37024 Negrar, Verona (Italy)
P.IVA 00280090234 - Work tel. (+39) 045 6013111 - fax (+39) 045 7500480 - pronto soccorso 045 6013222 - EMERGENZE: 118
created by Studio JPasoCom - powered by JPasoPage